Pochi giorni fa ti ho parlato dell’antichità delle scommesse sportive, che risale al tempo dei Greci e in seguito dei Romani. I Romani amavano scommettere e godevano ogni volta che avevano l’opportunità, indipendentemente dalla scala sociale della gente, tutti scommettevano.

In quegli anni, l’attenzione era rivolta alle lotte dei gladiatori, qualcosa che consideravano uno sport e dove venivano spostate enormi quantità di denaro. Con il passare del tempo, le scommesse sportive hanno avuto una pausa fino all’arrivo del Medioevo.

Nel Medioevo c’erano anche scommesse sportive

Nel medioevo le scommesse sportive erano molto diffuse, comprendendo la parola “sport” come cavallo giusto, combattimenti, duelli, ecc.nonostante la grande fama che avevano, molti governanti adottarono misure diverse per bandirli, ma tutto ciò che fu ottenuto fu che furono fatte le scommesse clandestine.

Nel corso del tempo, quelle scommesse di mezza età hanno dato modo di corse di cavalli, qualcosa che si diffuse come polvere da sparo nel Regno Unito. Fu un tale successo che i coloni inglesi si occuparono di portare questa tendenza negli Stati Uniti, dove ebbe anche un grande successo e divenne rapidamente uno dei principali divertimenti del grande pubblico. All’inizio del XX secolo le corse di cavalli erano un evento, ma cominciarono anche ad apparire scommesse per sport come il calcio, uno sport che gradualmente cominciò ad avere sempre più successo. Dopo di che, e con la proliferazione di altri sport, la gamma di possibilità di scommesse si stava espandendo. Ma se c’è una vera rivoluzione nella storia delle scommesse sportive è che attualmente stiamo vivendo con Internet e bookmakers online, qualcosa che nessuno sarebbe venuto a immaginare due o tre decenni fa e soprattutto dopo che il germe è iniziato secoli fa con i Greci

Storia delle scommesse sportive in epoca moderna


Oggi le scommesse sportive hanno acquisito un’enorme importanza e un grande mercato si è sviluppato attorno a loro. È, naturalmente, l’arrivo di Internet negli anni ‘ 90 che ha rivoluzionato il mondo delle scommesse sportive. Infatti, con Internet, le scommesse sportive hanno avuto l’opportunità di operare online, il che ha dato la possibilità a chiunque abbia un computer e una connessione Internet di scommettere da casa e istantaneamente nella maggior parte delle competizioni sportive in tutto il mondo.Inoltre, le persone possono ora visualizzare le competizioni sportive nelle loro case e avere accesso a molti siti Web di analisi e statistiche per testare e vincere le scommesse. Naturalmente, c’è anche una forte componente di marketing, in cui l’accento è posto sulle scommesse sportive, sia in televisione, su Internet, sui cartelloni pubblicitari e persino sulle magliette dei giocatori. Questo tipo di pubblicità porta speranza e la promessa di soldi facili ai giocatori d’azzardo e questo è ciò che attrae molte persone a voler tentare la fortuna.

Giocatori Professionisti

È difficile, ancora una volta, dire quando sono apparsi i giocatori professionisti. Ma è indiscutibile, tuttavia, che oggi è possibile vivere dalle scommesse sportive, che probabilmente non è accaduto 30 anni fa.

Infatti, abbiamo visto nuovi giocatori appaiono su Internet. Coloro che non solo giocare per piacere, ma giocare per generare un vero e proprio business e rendere questa attività un lavoro a tempo pieno; poker è un buon esempio di questo. Infatti, prima di Internet, c’erano pochissimi giocatori di poker professionisti. CE n’erano solo alcuni e hanno giocato nei Tornei più importanti di Las Vegas. Tuttavia, con l’avvento del poker online, si è scoperto che, dal 2000, centinaia di giocatori di poker professionisti possono vivere molto bene dal poker.

Siamo in un momento nella storia delle scommesse sportive in cui il gioco è professionale e dove alcuni scommettitori si distinguono e creano vere Fortune. È chiaro che le scommesse sportive possono essere molto redditizie per alcuni scommettitori. Tuttavia, il livello complessivo dei giocatori d’azzardo è basso perché giocano solo per compiacere e non per fare soldi. Anche se si potrebbe, con la giusta strategia, essere nel 5% degli scommettitori che vincono scommesse sportive a lungo termine. E se a questo si aggiunge molto lavoro, allora è possibile vivere davvero le scommesse sportive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui